Cosa sono le amicizie cattoliche ? Incontri, amore e relazioni

Cosa sono le amicizie cattoliche ? Incontri, amore, relazioni e anima gemella

Molti potrebbero domandarsi: ma cosa sono le amicizie cattoliche ? Cosa significa costruire o fare questo tipo di amicizia ? Che differenza c’è tra queste amicizie e le altre ? Sicuramente la risposta non è difficile perché il termine “cattoliche” illumina la parola “amicizia”. Però è utile dare una spiegazione anche se breve.

L’amicizia è un valore umano molto nobile. Tutte le amicizie, quando sono vere e autentiche, sono belle. Però non tutte le relazioni di amicizia devono per forza essere uguali, anzi. Di solito queste relazioni sono tutte diverse poiché sono il frutto dell’incontro tra due persone uniche e irripetibili.

Le amicizie tra cattolici hanno un elemento in più rispetto alle altre: la fede in Cristo. Questo non è un dato da poco. Infatti gli amici devono aiutarsi in tutto. In questo caso i veri amici devono aiutarsi a vicenda anche nella sequela e condividere il dono più grande che hanno: la fede cristiana.

Amicizia, relazioni e amore

Aristotele, grandissimo filosofo greco sul cui pensiero poggia gran parte della teologia cristiana cattolica, è nato prima di Cristo e, di conseguenza, non lo poteva conoscere così come possiamo fare noi. Aristotele ha scritto molto sull’amicizia e l’ha divisa in tre tipologie:

1)l’amicizia basata sul piacere. Questa forma di amicizia è FALSA. Infatti gli amici stanno insieme solo per trovare un piacere su cui è basata tutta la relazione. Quando il piacere non è più raggiungibile, l’amicizia si spezza. In questo tipo di relazione gli amici non si aiutano nelle difficoltà e non si curano l’uno dell’altro.

2)l’amicizia basata sull’interesse. In questo caso gli amici sono tenuti insieme da un obiettivo o interesse comune che devono conseguire. Una volta raggiunto l’obiettivo comune, gli amici si divideranno poiché non c’è alcun altro collante che li tiene insieme. Anche questa amicizia, dice Aristotele, è FALSA.

3)l’amicizia basata sulla “virtù”. Gli amici si vogliono bene veramente: esiste anche l’amore di amicizia ( così come c’è l’amore tra marito e moglie, quello tra fratelli, tra figli e genitori, ecc. ). Gli amici si possono divertire insieme ma, in caso di difficoltà, sono pronti ad aiutarsi. In questo caso il collante è, appunto, l’amore di amicizia. Queste amicizie sono VERE.

amicizie cattoliche, amore e anima gemella

Ovviamente le amicizie vere possono esistere anche tra persone che non credono in Cristo. L’amicizia è un valore umano. Il cuore di ogni persona desidera avere almeno un vero amico. Si dice anche che “chi trova un amico, trova un tesoro”: questo è verissimo. Nulla può pagare una vera amicizia.

Se le amicizie ( quelle vere ) sono tra cattolici seguaci di Cristo, gli amici si aiuteranno a seguire e ad amare Gesù sempre di più. La loro amicizia non avrà una prospettiva solo terrena poiché illuminata dalla luce della fede, avrà come obiettivo la Patria Celeste: gli amici si sosterranno e si aiuteranno anche in questo cammino che non sempre è facile.

Le amicizie cattoliche, quindi, non sono altro che vere amicizie ma trasfigurate dalla luce della fede in Cristo che apre orizzonti nuovi di carattere trascendente.

Queste amicizie, a volte e se c’è feeling, possono trasformarsi in un vero amore di coppia dove l’uomo e la donna che si incontrano formano e costruiscono una famiglia autenticamente cristiana.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+