siti cattolici e costruzione della comunione

I siti cattolici costituiscono una presenza cristiana sul web. Questo è molto importante perché internet è sempre più diffuso e molte persone lo utilizzano per avere informazioni fresche e per comunicare. I siti cattolici devono rappresentare una presenza cristiana sul web rispettosa e aperta al dialogo. Gesù, nella sua missione terrena, ha portato il suo vangelo a tutti. I cattolici, allo stesso modo, non devono fare diversamente ma seguire il suo esempio. Oggi internet è sempre più diffuso ed è uno strumento di comunicazione molto potente ed importante: non utilizzarlo vorrebbe dire perdere una grande opportunità per fare conoscere il messaggio evangelico a tutti. I siti cattolici, dunque, sono una risorsa molto preziosa per la Chiesa e per la società.

Siti cattolici e dialogo sul web

Inoltre bisogna dire che il web non è solo un mezzo di comunicazione ma anche un vero e proprio ambiente intimamente connesso con tutta la società. Il web è uno spazio virtuale ma estremamente reale perché su internet la comunicazione c’è realmente e ogni messaggio può avere una valenza positiva o negativa; ogni messaggio può contribuire a costruire la civiltà dell’amore oppure quella dell’odio. Alla luce di tutte queste cose, i siti cattolici acquistano un’importanza ancora più grande. Infatti anche il mondo del web deve conoscere il messaggio di amore di Dio. Questo deve avvenire sempre attraverso un dialogo che rispetta tutte le diversità. I siti cattolici sono chiamati a fare conoscere Cristo e il suo messaggio sul web. Il mondo del web è fortemente interconnesso con tutta la società attraverso una relazione di feedback. Infatti quello che avviene sul web ha delle ripercussioni su tutta la società, e tutto quello che accade nel mondo “fisico” rimbalza sul web influenzando tutti coloro che navigano su internet. Questa interconnessione è talmente forte che i confini sono spesso molto labili. Infatti molte cose che vengono iniziate sul web vengono finite nel mondo chiamato reale e viceversa. Detto questo, dobbiamo riconoscere che i siti cattolici hanno un’importanza fondamentale nel panorama ecclesiale di oggi.

Siti cattolici e comunione

I siti cattolici, però, non possono costruire la comunione nella Chiesa. Cristo quando ha fondato la sua Chiesa ha voluto che essa fosse una comunione. Nella Chiesa ci deve essere la comunione fra le sue membra e fra le membra e il Capo della Chiesa che è Cristo. Senza questa comunione la Chiesa, così come l’ha voluta Gesù, non potrebbe esistere. La comunione nasce da forti rapporti interpersonali dove viene testimoniata la propria esperienza di Cristo. Questo non è possibile farlo attraverso i siti cattolici. I siti cattolici, però, hanno il loro ruolo ben preciso e definito. I siti cattolici devono essere dei fari di luce per tutti gli uomini e invitare la Chiesa a realizzare una comunione sempre più forte per rispondere sempre di più al progetto di Dio. I siti cattolici sono chiamati a promuovere la comunione nella Chiesa e a mettersi in dialogo con il mondo intero. Dai siti cattolici deve uscire un raggio dell’amore infinito che Dio ha per ogni persona umana. I siti cattolici devono cantare la misericordia infinita di Dio. Solo in questo modo e attraverso il dialogo i siti cattolici potranno promuovere la comunione nella Chiesa e lanciare a tutto il mondo il messaggio che Dio è amore e non rifiuta nessuno.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+

blog cattolici e nuova evangelizzazione.

I blog cattolici costituiscono un fenomeno legato alle nuove tecnologie. Internet è la tecnologia principale che permette l’esistenza dei blog cattolici. Internet è sempre più diffuso e questo facilita la diffusione dei blog cattolici e del loro messaggio.

Blog cattolici, mondo “reale” e mondo virtuale

I blog cattolici fanno parte del mondo virtuale. Però il mondo virtuale è sempre di più interconnesso con il mondo non virtuale o “reale”. Preferiamo mettere l’aggettivo “reale” fra virgolette perché il web e tutto ciò che esiste sulla rete costituisce e forma un vero e proprio ambiente dove le persone comunicano fra di loro; internet è un mezzo di comunicazione ma anche un ambiente dove si realizza, ormai, una parte della vita delle persone. Mondo reale e mondo virtuale sono talmente interconnessi fra di loro che non è possibile trovare dei confini precisi. Questo vale anche per i blog cattolici. Ciò che viene attuato sul web e sui blog cattolici ha inevitabilmente una influenza su tutta la società.

Blog cattolici, comunicazione ed evangelizzazione

Detto questo, possiamo comprendere ancora meglio l’importanza del web e dei blog cattolici. Anzi, attraverso la rete la comunicazione è molto più veloce ed immediata e i blog cattolici possono fare arrivare il loro messaggio in tutto il mondo nello stesso tempo. I blog cattolici,quindi, rappresentano una grande opportunità per fare conoscere la cultura cattolica a tutti. Nella storia dell’umanità non c’è mai stato un mezzo di comunicazione così potente come internet. La Chiesa e il mondo cattolico non devono avere paura di internet ma cogliere questa grande opportunità. I blog cattolici devono essere fedeli al magistero della Chiesa per avere una azione efficace nel mondo. I blog cattolici devono mettersi in dialogo con tutti senza discriminare nessuno. I blog cattolici dovrebbero aprire discussioni su interessanti argomenti di attualità e coinvolgere tutti coloro che desiderano partecipare rispettando sempre le altre religioni e tutte le opinioni. Sui blog cattolici deve esserci una discussione rispettosa di tutti, anche della religione cattolica, ovviamente. I blog cattolici non devono perdere la loro identità. Dialogare mantenendo ben ferma la propria identità: questa è la via migliore per fare conoscere la dottrina della Chiesa sui più importanti temi di attualità.

Blog cattolici e Cristo

I blog cattolici devono mettere al centro di ogni discussione Cristo e il suo messaggio. I blog cattolici devono annunciare prima di tutto l’amore infinito di Dio nei confronti dell’umanità. Il Padre ha tanto amato il mondo da dare il suo unico figlio in sacrificio di espiazione per tutti. Nessuno si meritava tanto amore, ma Dio ha dimostrato di essere Padre misericordioso. I blog cattolici devono annunciare che il Padre ama tutti e che nessuno è indegno di avvicinarsi a Dio e alla Chiesa. Nessuno deve stare lontano da Dio e dalla Chiesa perché si sente peccatore, perché sa che la sua vita è piena di sbagli e di male. Certamente Dio vuole che ci sia l’impegno alla conversione, però è pronto ad accogliere tutti. La misericordia di Dio è più grande di ogni peccato. I blog cattolici, se vogliono intraprendere un dialogo fruttuoso con coloro che sono lontani dalla Chiesa, devono prima di tutto annunciare nelle loro discussioni che Dio è amore e che la sua misericordia è infinita. Nessuno è perfetto e ogni persona sente il bisogno di essere accolta, amata e perdonata. I blog cattolici devono dire chiaramente che nella Chiesa c’è posto per tutti.

Blog cattolici e dialogo rispettoso

I blog cattolici possono avere diverse specializzazioni. Alcuni tratteranno dei temi che altri, invece, non toccheranno nemmeno. La cosa più importante è sfruttare il fatto che, attraverso i blog cattolici, si può veramente aprire un dialogo. Infatti ad ogni discussione è possibile partecipare lasciando un commento. Questo è un modo molto utile per interagire con gli altri utenti e con lo staff del blog su argomenti importanti. La discussione deve essere guidata bene affinché ci sia sempre rispetto reciproco e affinché il magistero della Chiesa sia sempre rispettato. Inoltre, come detto sopra, è importante che nel cuore delle discussioni ci sia Cristo e il suo amore infinito per tutti gli uomini. I blog cattolici non solo possono essere molto utili per dialogare con coloro che sono lontani dalla Chiesa. I blog cattolici, infatti, dovrebbero essere degli ambienti dove gli stessi cattolici crescono nella fede conoscendo Cristo e la dottrina della Chiesa in modo più approfondito. Sui blog cattolici è possibile affrontare discussioni di ogni tipo, temi di attualità e la stessa storia attraverso l’occhio della fede. I blog cattolici possono essere molto utili per la nuova evangelizzazione del mondo occidentale e secolarizzato di oggi. Infatti nella odierna società secolarizzata ci sono persone che rifiutano il cristianesimo credendo di conoscerlo bene, mentre in realtà hanno una visione distorta di esso. I blog cattolici possono essere un faro di luce per tutti. Poi, ovviamente, ognuno è sempre libero di decidere quello che vuole. Dio stesso vuole che le persone siano libere. I blog cattolici non possono, da soli, realizzare la nuova evangelizzazione e aiutare le persone ad avere una visione più chiara della dottrina della Chiesa su determinate tematiche. I blog cattolici, però, possono sicuramente costituire un aiuto prezioso per raggiungere le persone e proporre a tutti una discussione equilibrata, basata su dialogo e sul rispetto, su molti temi importanti. Non bisogna avere paura del web. Inoltre i blog cattolici devono essere una presenza cristiana sul web, che come detto sopra, non è un semplice mezzo di comunicazione ma un vero e proprio ambiente strettamente interconnesso con il mondo chiamato reale. I blog cattolici devono essere un luogo e uno strumento  a servizio dell’uomo.  Solo in questo modo, e mettendo Cristo al centro delle discussioni, potranno favorire una nuova cultura dove la persona è sempre più valorizzata e rispettata.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+