siti di incontro cattolici e nuove amicizie

I siti di incontro cattolici

I siti di incontro cattolici costituiscono una presenza sempre più importante nel mondo del web. Infatti i siti di incontro cattolici possono diffondersi sempre di più grazie alla crescente diffusione di internet. I siti di incontro cattolici hanno il compito di fare incontrare i cattolici sul web. Essi fanno parte della più ampia categoria dei siti di incontro, però si sono specializzati nell’aiutare i cattolici e quelli che lo desiderano ad incontrarsi on line per poi magari approfondire il rapporto che è nato anche “off-line”.

Siti di incontro cattolici, nuove amicizie e la ricerca dell’anima gemella

I siti di incontro cattolici possono aiutare molte persone a trovare nuove amicizie sul web. I single cattolici possono utilizzare i siti di incontro cattolici per cercare l’anima gemella. Ovviamente sul web ci può essere un approccio e l’inizio di un rapporto che poi deve essere approfondito incontrandosi anche in un luogo fisico. Certamente possono esistere anche rapporti fra persone che si sviluppano soltanto on line e che, quindi, nascono sui siti di incontro cattolici e lì rimangono. Il web, infatti, non è solo un mezzo di comunicazione ma un vero e proprio ambiente dove molte persone entrano in relazione. Però la comunicazione che si può realizzare sul web e sui siti di incontro cattolici è diversa. Da una parte è più veloce e dinamica. Questo è un vantaggio. D’altra parte sul web e sui siti di incontro cattolici non è possibile che fra gli interlocutori si sviluppi la comunicazione corporea. Il corpo ha un’importanza rilevante nella comunicazione. Infatti due amici si possono abbracciare manifestando l’affetto reciproco mentre due sconosciuti non possono farlo. Quando due persone si conoscono e si incontrano per la prima volta si scambiano una stretta di mano, ecc. Il linguaggio corporeo è soggetto a norme che variano a seconda della cultura. Ogni cultura ha le proprie norme che regolamentano il linguaggio corporeo. I siti di incontro cattolici sono sicuramente molto utili per conoscere nuove persone. Però se gli interlocutori vogliono approfondire il rapporto che è nato devono, in un secondo tempo, incontrarsi in un bar oppure in una parrocchia per conoscersi meglio.

I siti di incontro cattolici devono avere personalità

I siti di incontro cattolici non devono essere uguali agli altri siti di incontro. I siti di incontro cattolici devono avere una certa personalità che dice chiaramente che il loro orientamento è religioso e si ispira alla religione cristiana. Per questo motivo i siti di incontro cattolici dovrebbero contenere degli approfondimenti sui temi di attualità nel pieno rispetto della dottrina della Chiesa. Inoltre i siti di incontro cattolici dotati di una chat o di un blog possono mettere meglio in relazione i loro utenti. Sui siti di incontro cattolici deve esserci una specie di luce che fa capire a tutti gli utenti che lì, anche sul web, Cristo è presente. Questo è molto importante. Quando una persona che naviga sul web entra in un sito di incontri cattolici deve subito capire la particolare natura del sito in cui è entrato. Per questo motivo i siti di incontro cattolici devono curare molto bene i contenuti e le immagini che ci sono. I siti di incontro cattolici non possono risolvere da soli pienamente il profondo bisogno di relazioni che ogni persona possiede. Però possono sicuramente essere molto utili per fare incontrare nuove persone e per arricchire la propria vita. Inoltre, attraverso di essi, è possibile anche trovare nuovi amici e magari l’anima gemella.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+

incontri cattolici, testimonianza e senso della vita

incontri cattolici e testimonianza

Gli incontri cattolici sono tutte quelle relazioni fra persone appartenenti alla Chiesa cattolica. Gli incontri cattolici sono essenziali per la Chiesa fondata da Cristo e non devono mai perdere la loro identità. Infatti gli incontri cattolici costituiscono quella fitta trama di relazioni che si sviluppa all’interno della Chiesa e devono costruire la comunione all’interno di essa. Gli incontri cattolici devono avere al loro centro la testimonianza dell’incontro con Cristo. Questo deve essere il cuore degli incontri cattolici. Quando due persone all’interno del Corpo mistico di Cristo si incontrano devono rendere visibile e presente quella comunione che Dio ha voluto che ci fosse all’interno della sua Chiesa. Se gli incontri cattolici non fanno questo vuol dire che non sono autentici. Le membra del Corpo mistico di Cristo sono intimamente unite tra di loro. La grazia di Cristo circola all’interno della Chiesa e nessuno è autorizzato a mettere ostacoli. Anzi, ogni battezzato deve diventare ogni giorno di più amico di Cristo per poter realizzare incontri cattolici autentici e veri dove si costruisce la comunione. Il senso della vita e la comunicazione del messaggio evangelico camminano insieme. Non è possibile slegare il significato e il senso della vita dal vangelo di Cristo. Infatti Dio è il fine ultimo di ogni essere umano. Gli incontri cattolici devono testimoniare la bellezza dell’incontro con Cristo. I cattolici quando interagiscono fra di loro si aiutano a raggiungere il fine ultimo della vita solo se testimoniano vicendevolmente la bellezza del loro incontro con Cristo. Gli incontri cattolici non devono parlare di Cristo attraverso libri di teologia e di catechismo. Certamente questi sono molto utili. Però il cuore degli incontri cattolici deve essere Cristo vissuto quotidianamente. Infatti la religione cattolica non è una morale o un racconto storico. Cristo è risorto e vive. I cattolici devono vivere Cristo qui ed ora e testimoniare a tutti la bellezza di questo incontro vissuto ed incarnato. Gli incontri cattolici devono dire quanto è bello ( anche se a volte difficile ) seguire una persona: Cristo. Sì perché essere cristiani vuol dire seguire Cristo che vive qui ed ora. Solo in questo modo gli incontri cattolici saranno autentici. Solo in questo modo gli incontri cattolici costruiranno la comunione nel Corpo mistico di Cristo. Come accennato sopra il primo degli incontri cattolici che ognuno deve fare è quello con Cristo. Infatti solo partendo da questo incontro fondamentale è possibile fare tutto il resto. Gli incontri cattolici devono avere Cristo al centro. Solo diventando sempre di più amici di Cristo sarà possibile testimoniarlo comunicando con la propria vita quanto è bello essere in comunione con lui. Gli incontri cattolici saranno autentici e potranno essere efficaci per una nuova evangelizzazione solo se testimonieranno Cristo.

incontri cattolici e carità

Gli incontri cattolici devono essere sottolineati dalla dimensione della carità. Gli incontri cattolici possono costruire la comunione nella Chiesa solo se la carità è la loro dimensione fondamentale. Infatti testimoniare Cristo vuol dire amarlo ed amare i fratelli. Gesù ha dato un comandamento nuovo dicendo: “questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io vi ho amato”( GV. 15,12 ). Questo comando deve essere al centro degli incontri cattolici. Infatti non è possibile testimoniare efficacemente Cristo senza amare, senza la carità. Gli incontri cattolici, dunque, saranno autentici solamente se non solo testimonieranno Cristo vissuto ma se avranno come loro dimensione fondamentale quel comando di Gesù, cioè la carità.  Quel comandamento nuovo che Gesù ha dato contiene anche il comando di perdonare. Gli incontri cattolici devono avere al centro anche il perdono. Infatti Gesù ha perdonato tutti senza alcuna distinzione. Gesù non ha detto solo che bisogna perdonare, ma per primo ha perdonato dandoci un esempio. Gli incontri cattolici non potranno costruire la comunione né testimoniare la bellezza dell’incontro con Cristo se non avranno al centro il perdono. Gli incontri cattolici devono essere un riflesso della misericordia di Dio verso l’umanità. Gli incontri cattolici che avranno queste caratteristiche saranno secondo la volontà di Dio e potranno costruire efficacemente la comunione nella Chiesa indicando a tutti qual’è il senso della vita.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+