conoscere nuove persone e differenze culturali

conoscere nuove persone

Conoscere nuove persone fa parte del processo di integrazione che deve esserci in ogni sistema sociale. Conoscere nuove persone è fondamentale per realizzare una società dove c’è integrazione e i conflitti vengono ridotti al minimo. Infatti non è possibile eliminare totalmente la conflittualità sociale perché è un elemento fisiologico di ogni società o comunità umana. Però nello stesso tempo non è possibile permettere che tale conflittualità raggiunga livelli troppo elevati pena la disintegrazione della società stessa. Conoscere nuove persone fa parte del processo attraverso il quale una società diventa sempre più coesa ed integrata. Ovviamente tale conoscenza deve avere determinate caratteristiche per essere utile. Conoscere nuove persone è l’antidoto contro il razzismo e contro ogni discriminazione. Conoscere nuove persone vuol dire incontrare il diverso, lo sconosciuto, lo straniero, colui che ha una cultura molto diversa dalla nostra. Questo incontro deve, appunto, produrre una conoscenza reciproca. Tale conoscenza deve avvenire nel rispetto reciproco ed è tesa a costruire una certa unità che prima non c’era. Infatti molte volte può capitare di avere paura dello straniero o più in generale di colui che, magari per cultura, è diverso da noi solo perché non lo conosciamo. Di fronte a ciò che non conosciamo può essere naturale una certa diffidenza. Questo perché non sappiamo cosa o chi abbiamo di fronte. Conoscere nuove persone vuol dire andare incontro a coloro che sono “nuovi” per noi e cercare di fare una conoscenza reciproca nel pieno rispetto di ogni cultura e di ogni religione. Se nessuno fa questo, in un sistema sociale non ci sarà un’adeguata integrazione fra le persone e fra le varie componenti culturali esistenti. Si potranno, allora, facilmente formare delle “isole”, dei gruppi sociali impermeabili al resto del sistema sociale. Questo indica una società non ben integrata dove la coesione sociale è debole. Il rimedio a tutto questo è conoscere nuove persone, cioè aprirsi al prossimo vincendo il muro di paura e diffidenza che c’è. Conoscere nuove persone produce una maggiore integrazione nella società anche a livello di classe sociale. Oggi non si può più guardare la società formata da classi sociali come un secolo fa. Però è sempre vero che non tutti occupano la stessa posizione sociale e spesso nasce il conflitto fra le varie parti. Ovviamente una certa dialettica sociale è fisiologica e fa anche crescere la società e i gruppi sociali. Però anche in questo caso il conflitto non deve superare certi livelli altrimenti diventa dannoso per tutti. Conoscere nuove persone vuol dire anche cercare di conoscere meglio la posizione sociale degli altri gruppi non per conoscere il loro punto debole e fargli meglio la guerra, ma per cercare punti comuni, per cercare di trovare delle soluzioni condivise ai problemi, per capire che tutto sommato siamo sulla stessa “barca” ( il sistema sociale ) e dobbiamo aiutarci a vicenda perché la guerra porta alla povertà e all’odio mentre la solidarietà e la collaborazione possono portare solo al progresso e ad una maggiore coesione sociale. Conoscere nuove persone è fondamentale per combattere ogni discriminazione. Conoscere nuove persone è una parola chiave molto importante per costruire una società coesa, sempre più integrata e basata sulla solidarietà e sul rispetto reciproco.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+