siti cattolici e costruzione della comunione

I siti cattolici costituiscono una presenza cristiana sul web. Questo è molto importante perché internet è sempre più diffuso e molte persone lo utilizzano per avere informazioni fresche e per comunicare. I siti cattolici devono rappresentare una presenza cristiana sul web rispettosa e aperta al dialogo. Gesù, nella sua missione terrena, ha portato il suo vangelo a tutti. I cattolici, allo stesso modo, non devono fare diversamente ma seguire il suo esempio. Oggi internet è sempre più diffuso ed è uno strumento di comunicazione molto potente ed importante: non utilizzarlo vorrebbe dire perdere una grande opportunità per fare conoscere il messaggio evangelico a tutti. I siti cattolici, dunque, sono una risorsa molto preziosa per la Chiesa e per la società.

Siti cattolici e dialogo sul web

Inoltre bisogna dire che il web non è solo un mezzo di comunicazione ma anche un vero e proprio ambiente intimamente connesso con tutta la società. Il web è uno spazio virtuale ma estremamente reale perché su internet la comunicazione c’è realmente e ogni messaggio può avere una valenza positiva o negativa; ogni messaggio può contribuire a costruire la civiltà dell’amore oppure quella dell’odio. Alla luce di tutte queste cose, i siti cattolici acquistano un’importanza ancora più grande. Infatti anche il mondo del web deve conoscere il messaggio di amore di Dio. Questo deve avvenire sempre attraverso un dialogo che rispetta tutte le diversità. I siti cattolici sono chiamati a fare conoscere Cristo e il suo messaggio sul web. Il mondo del web è fortemente interconnesso con tutta la società attraverso una relazione di feedback. Infatti quello che avviene sul web ha delle ripercussioni su tutta la società, e tutto quello che accade nel mondo “fisico” rimbalza sul web influenzando tutti coloro che navigano su internet. Questa interconnessione è talmente forte che i confini sono spesso molto labili. Infatti molte cose che vengono iniziate sul web vengono finite nel mondo chiamato reale e viceversa. Detto questo, dobbiamo riconoscere che i siti cattolici hanno un’importanza fondamentale nel panorama ecclesiale di oggi.

Siti cattolici e comunione

I siti cattolici, però, non possono costruire la comunione nella Chiesa. Cristo quando ha fondato la sua Chiesa ha voluto che essa fosse una comunione. Nella Chiesa ci deve essere la comunione fra le sue membra e fra le membra e il Capo della Chiesa che è Cristo. Senza questa comunione la Chiesa, così come l’ha voluta Gesù, non potrebbe esistere. La comunione nasce da forti rapporti interpersonali dove viene testimoniata la propria esperienza di Cristo. Questo non è possibile farlo attraverso i siti cattolici. I siti cattolici, però, hanno il loro ruolo ben preciso e definito. I siti cattolici devono essere dei fari di luce per tutti gli uomini e invitare la Chiesa a realizzare una comunione sempre più forte per rispondere sempre di più al progetto di Dio. I siti cattolici sono chiamati a promuovere la comunione nella Chiesa e a mettersi in dialogo con il mondo intero. Dai siti cattolici deve uscire un raggio dell’amore infinito che Dio ha per ogni persona umana. I siti cattolici devono cantare la misericordia infinita di Dio. Solo in questo modo e attraverso il dialogo i siti cattolici potranno promuovere la comunione nella Chiesa e lanciare a tutto il mondo il messaggio che Dio è amore e non rifiuta nessuno.

Pierpaolo Paolini

FacebookTwitterGoogle+